Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie

Ok
Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r
To Sticky Soles Nakefit For Sticker Insoles On Pads Stick Shoes Moonbiffy Feet

Insoles Pads Moonbiffy Sticker Sticky For Shoes On To Soles Nakefit Stick Feet cerca

For Moonbiffy Shoes Pads Stick Feet To On Insoles Sticky Sticker Soles Nakefit

cerca

Moonbiffy Nakefit Sticky Stick Insoles To Shoes Soles On For Pads Feet Sticker rwXq70r

La leggenda della pazzia di Friedrich Nietzsche è conformismo, manipolazione. Il filosofo e filologo e scrittore abbracciò pare un cavallo all’uscita del Teatro Carignano di Torino, il 3 gennaio del 1889, e in quel periodo stava in effetti per detonare una follia a lungo incubata, filosofica e clinica. Ma il suo gesto fatale fu tutt’altro che folle. Il cavallo fustigato come emblema di crudeltà era intanto un topos animalista e morale dell’epoca. Infatti la leggenda vuole che dopo l’abbraccio Nietzsche abbia pianto e si sia gettato a terra tra spasmi di dolore.

Leggi Ora che gli ippodromi non hanno più soldi, che ne sarà di quei quindicimila esemplari costretti a marcire nelle stalle? di Stefano Di Michele

16 Gennaio 2012 alle 15:52

Abbracciare un cavallo non è segno di follia, ma di amore. La leggenda della pazzia di Friedrich Nietzsche è conformismo, manipolazione. Il filosofo e filologo e scrittore abbracciò pare un cavallo all’uscita del Teatro Carignano di Torino, il 3 gennaio del 1889, e in quel periodo stava in effetti per detonare una follia a lungo incubata, filosofica e clinica. Ma il suo gesto fatale fu tutt’altro che folle. Il cavallo fustigato come emblema di crudeltà era intanto un topos animalista e morale dell’epoca. Infatti la leggenda vuole che dopo l’abbraccio Nietzsche abbia pianto e si sia gettato a terra tra spasmi di dolore. Ma, più in generale, abbracciare un cavallo è per chi ama questo misterioso e magnifico animale comportamento tra i più normali, direi obbligato.

Shoes Moonbiffy Sticky Insoles Stick Sticker Pads Soles To Nakefit On For Feet On Insoles Sticker Shoes Feet Pads Nakefit For Stick To Sticky Soles Moonbiffy
Il cavallo è seduttivo. Il suo occhio è umido, lacustre, immenso. La sua vista è ancipite, allude a due teste, due intelligenze, due percezioni, due anime. Lo sguardo a sinistra può essere coraggioso, e il cavallo può resistere a tutti gli stimoli visivi di sinistra di fronte ai quali, invece, lo sguardo a destra, sulla via del ritorno, potrebbe farlo soccombere alla paura. E viceversa. La seduzione del cavallo è nel suo istinto di fuga, è preda di smisurato fascino dal grande e maestoso culo, la bella vulva nascosta sotto la coda e il formidabile pene estraibile per le più consolanti pisciate e le più feconde erezioni alla monta. Il cavallo è corpo illuminato da uno straordinario e irrazionale disegno delle membra, che culminano nelle caviglie sottili destinate a reggere un peso sontuoso e sproporzionato. Ti porta in sella, tu lo monti, il maschio e la femmina lo amano sensualmente, ha una pancia che regge la provocazione delle staffe, sopporta la frusta con la rassegnazione mistica di un Lama, il suo sudore è un nettare d’ambrosia. L’animale dispone di un’energia prodigiosa, di apparati digerenti e respiratori che gli consentono esercizi miracolosi di fedeltà alla sua missione nel binomio con il suo cavaliere o con il portantino che manda i suoi attacchi. La sua fatta è una caramella per bambini che traccia il cammino, horse candies dicono gli inglesi. I suoi peti in salita una marmitta naturale. Solo il computer rende conto della complessità di meccanismo che consente a un cavallo di reggersi in piedi, dormire in piedi, brucare erba tutto il santo giorno, camminare, trottare e volare al galoppo azionando quattro gambe da sogno, un collo sinuoso e allungabile, una volontà docile e insieme indomabile.

Abbracciare un cavallo è puro istinto di comunicazione sentimentale, è un atto di buona educazione. Le narici sono sbuffanti e magicamente odorose. Il cavaliere le pulisce con la sua mano. Le labbra ballonzolano sotto le dita con una dolcezza imprevedibile. I denti mostrano l’età con postura scultorea cangiante e colori sempre più aurei o giallastri con il passare del tempo. La lingua è amabile e ben disegnata. Le orecchie segnalano l’umore, sono forti e portano i finimenti, richiedono ornamenti in puro cuoio. E poi sempre quegli occhi misteriosi dove il femminile e il maschile si esprimono all’unisono. Chi abbraccia un cavallo è savio. Chi non lo abbraccia e ne ha paura è provvisoriamente matto.

Leggi Ora che gli ippodromi non hanno più soldi, che ne sarà di quei quindicimila esemplari costretti a marcire nelle stalle? di Stefano Di Michele

Insoles Moonbiffy Stick Nakefit Sticker Soles Shoes To Sticky For Pads Feet On

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Woven Uk9 Asos Deck Up Lace Shoes Burgundy arPKqPy5

Servizi